La nostra associazione promuove il rispetto per l’ambiente e la natura.

Pannolini ecologici

A questo proposito favoriamo:

  •  l’uso dei pannolini lavabili, offrendo consulenze, informazioni e possibilità di gruppo acquisti con agevolazioni;coppette mestruali
  • l’uso della coppetta mestruale e degli assorbenti lavabili

 

  •  il riuso e lo scambio di accessori per bambini dai vestitini ai seggioloni, lettini ecc. (Mercatino “Da mamma a mamma”)

TUTTO QUELLO CHE VOLEVAMO SAPERE SUI PANNOLINI LAVABILI

Abbiamo provato varie tipologie di pannolini lavabili attualmente in commercio. L’obbiettivo che ci siamo prefissati è scegliere un pannolino che permetta di risparmiare sul budget familiare il più possibile, ammortizzando la spesa iniziale nell’arco dei primissimi mesi, ma che sia anche:

  •  pratico e che si adatti ai ritmi attuali della donna
  • adeguato alle esigenze di mamma e bambino
  • di buon rapporto qualità/prezzo.

Pannolini LavabiliLa scelta non è stata facile, poichè sono molti, hanno nomi complicati (e mai italiani!) e non sempre rispecchiano le aspettative previste. Tuttavia, le nostre considerazioni sono del tutto indicative, poichè ogni bambino (e ogni mamma) è unico e pertanto, possono avere esigenze differenti.

Il modello che a nostro parere rispecchia tutte le richieste premesse è il POCKET in taglia unica e mini per i neonati. E’ un pannolino pratico per la sua semplicità d’uso, poiché ha una tasca in cui va introdotto l’inserto e risulta in tutto simile all’usa e getta. E’ versatile nella misura, avendo dei pratici bottoncini che ne regolano la taglia. Si asciuga in fretta, potendolo “scomporre”, estraendo l’inserto. Esteticamente sono belli e colorati anche con vari fantasie. Ci sono di vari tessuti, i migliori per praticità e qualità sono in micropile (che dà la sensazione di asciutto sulla pelle del bambino e asciuga in fretta) e in bamboo (naturale al 100% e fresco, soprattutto in estate).

Per la pipì sono idonei con un inserto solo, ma si possono rinforzare (ad es. di notte) con un inserto supplementare.

Per la cacca si inseriscono dei veli (simili a carta velina) che fanno passare la pipì, ma non le parti solide. I veli si mettono fra la pelle del bambino e il pannolino e rendono più semplice il cambio perchè si raccoglie e si butta direttamente nel wc, essendo biodegradabili. Molte mamme non usano ad ogni cambio i veli, altre non li usano completamente. Infatti, per il neonato basta passare sotto l’acqua il pannolino e lo sporco viene via, per il bambino già svezzato spesso c’è una routine dei bisogni (es. la mattina dopo colazione), in cui la mamma sa quando è opportuno usare il velo. Infine con il pannolino in tessuto “micropile”, i residui solidi non si attaccano e vengono via facilmente, quindi si possono evitare i veli.

Sono poche le aziende che hanno dedicato un pannolino lavabile solo per i neonati, ma è molto importante iniziare bene e con la taglia giusta. Se abbiamo un bambino già “grassottello” alla nascita, il problema non si pone, perchè anche il modello taglia unica aderirà bene. Invece per i bimbi piccoli e comunque con le gambette magre, spesso ci sono fuoriuscite (anche con gli usa e getta). Per questo è consigliabile usare un pannolino di taglia mini e non quello in taglia unica, almeno per i primi 3-4mesi (da 2,5 kg a 6kg), soprattutto di notte.

Per partire bene cosa devo fare:

– informarsi e acquistare i pannolini prima della nascita del bambino sarebbe ottimale. Avere già i pannolini a casa appena il bambino arriva, facilita l’uso.

– organizzarsi con secchio per i pannolini sporchi e preparare pannolini puliti già pronti all’uso (quindi ognuno con il suo inserto già inserito)

– evitare di fare lavatrici a parte per i pannolini, è dispendioso e inutile. L’urina è un liquido sterile e le feci vengono rimosse. Possiamo tranquillamente lavare i pannolini con il resto della biancheria a 40°/60°, usando pochissimo detersivo, NESSUN ADDITIVO o AMMORBIDENTE. Possiamo usare ogni tanto un cucchiaino di bicarbonato per igienizzare e sbiancare.

– attrezzarsi con una borsa impermeabile porta pannolini per le uscite, per riporre i pannolini usati. Può andare bene una semplice borsa in plastica, ma nell’ottica più ecologica, ci sono borse apposite anche gradevoli esteticamente.

– non demordete alla prima fuoriuscita di pipì o cacca: succede anche con gli usa e getta!! Cerchiamo di accertarci che il pannolini sia ben aderente nella zona inguinale e provvedete a rinforzare eventualmente con un altro inserto.

– se all’inizio vi sembra laborioso, non abbiate remore a chiedere un po’ di aiuto per organizzare le faccende di casa. Soprattutto subito dopo il parto tutto sembra insormontabile e faticoso. I 4-5 pezzi in più da lavare possono quindi sembrarci un ostacolo molto più grande di quello che è. Inoltre la parte più impegnativa è solo i primissimi mesi, in cui i cambi del bambino sono molti. Via via le cose saranno sempre più in discesa e sarete fiere del vostro risparmio e di aver privilegiato il benessere del vostro bimbo e dell’ambiente.

– se trovate delle difficoltà nell’usarli, chiedete consiglio alle mamme che li hanno usati. Per es. troverete mamme anche sul nostro sito e profilo di facebook e non mancheranno gli aiuti.

Nei soli primi 6 mesi si consumano circa 1000/1100 pannolini, pari a circa 200/250€, quindi il costo di un kit completo di questi pannolini lavabili.

AL NOSTRO MERCATINO “DA MAMMA A MAMMA”, POTRESTI TROVARE IL KIT CHE FA PER TE.

Spesso organizziamo incontri dedicati allo scambio di informazioni sull’uso dei pannolini lavabili.

Seguici iscrivendoti alla newsletter, sarai sempre aggiornato su tutti gli appuntamenti.